Scegliere il carrello elevatore perfetto.

Aggiornato il: apr 21



I principali criteri che devi tenere presente per scegliere il carrello elevatore ideale per la tua attività

La scelta del carrello elevatore è un’operazione delicata che richiede la giusta attenzione. Grazie al muletto la tua attività può migliorare concretamente e il suo utilizzo ottimizzerà notevolmente i tempi, aumentando la produttività. Ma si tratta anche di una spesa importante. Vale la pena, quindi, prendersi il tempo per fare le corrette valutazioni.


Tieni presente che puoi scegliere di acquistarlo oppure puoi optare per il noleggio. Esattamente come per le automobili.


All’interno del catalogo Samicar trovi quello di cui hai bisogno, sia che si tratti di un prodotto nuovo, sia per quanto riguarda l’usato. Contattandoci avrai una consulenza professionale e ti guideremo nella scelta più adatta alle tue necessità. Clicca qui.


Se invece vuoi cavartela da solo, continua a leggere.


Per prima cosa assicurati di avere il personale adeguato. Puoi usare il tuo tempo per cercare corsi di formazione per carrellisti, oppure puoi cliccare qui e chiederci il calendario dei nostri corsi.


Così tanti muletti e così poco tempo

I modelli e le tipologie di carrello sono differenti e variano a seconda delle esigenze professionali e dell’ambiente in cui sarà impiegato.


Per questo, prima di concludere l’acquisto, è meglio prendere in considerazione una serie di fattori: dalla struttura del tuo magazzino alla tipologia di merce che tratti.


Dai una bella occhiata approfondita alla tua azienda. Nessuno ti conosce meglio di te, certo ma, anche se può sembrare superfluo, uno sguardo più dettagliato può rivelarti aspetti che non avevi preso in considerazione. Ancora meglio se l’occhiata la dà un’altra persona o un consulente esterno.


Dove si muoverà il muletto?

Se il carrello opererà in un ambiente aperto, assicurati che sia idoneo a lavorare in diverse condizioni meteorologiche. Vedi articolo.

Diversamente, se l’attività si svolgerà in uno spazio chiuso, le caratteristiche del muletto dipenderanno dalla struttura del magazzino in cui dovrà operare e dalle necessità di stoccaggio. Ti consigliamo dei transpallet manuali e leggeri, ideali per i corridoi stretti. Li puoi trovare tra i nostri Carrelli da magazzino interno.


Dimmi che magazzino hai e ti dirò che carrello sei

Il magazzino è una piattaforma di lavoro piena di pericoli nascosti, un vero percorso a ostacoli. Devi essere certo che il tuo carrello elevatore possa muoversi al suo interno in maniera agile senza creare disagi e senza rallentare il lavoro. Nel valutare la scelta del muletto devi quindi prendere nota di questi dettagli:


  1. Assicurati di avere ben definita l’effettiva altezza massima disponibile. Fino a che livello puoi sollevare il montante? Non considerare solo l’altezza del soffitto ma anche degli elementi che sono collocati al di sotto di esso, come tubi e impianti antincendio.

  2. Quanto sono alti e larghi i portelloni e le porte del magazzino? Misura entrambe le dimensioni per garantire che i carrelli che acquisterai possano attraversarli facilmente, senza danneggiare il telaio o l’infrastruttura del magazzino.

  3. Misura la larghezza e la lunghezza di tutti i corridoi di stivaggio.

  4. Controlla il materiale e le condizioni del pavimento del tuo magazzino. Di che cosa è fatto? Può sostenere il peso del carico? La sua superficie è liscia o ci sono dei dislivelli?

  5. Devi percorrere lunghe distanze con le tue merci o hai bisogno di attrezzature per eseguire una movimentazione semplice del materiale?

  6. Con quale frequenza la tua merce deve essere spostata?


Quale merce dovrà spostare il carrello elevatore?

Ora che hai delineato l’area operativa all’interno della quale si muoverà il tuo carrello elevatore, concentrati sul tuo business. E anche in questo caso conviene prendere appunti:

  1. MERCE – Quale tipologia di merce dovrà trasportare? Il peso e la dimensione del materiale che dovrai movimentare determina il tipo di carrello elevatore da acquistare.

  2. STOCCAGGIO – Come sono distribuite le tue merci all’interno del magazzino? A questo proposito, tieni ben presente che i processi FIFO (first in, first out) hanno diversi requisiti rispetto a quelli LIFO (last in, first out).

  3. IMPILAMENTO – È un’operazione possibile con il tuo tipo di merce? Considera se le tue merci consentono di impilare i pallet uno sopra l’altro e/o in scaffali, oppure se devi effettuare trasporti orizzontali.

  4. SCAFFALATURE – Quali sono le dimensioni? Misura non solo l’altezza ma anche la profondità della scaffalatura e dei ripiani. In questo modo sarai consapevole dell’altezza di sollevamento a cui deve arrivare il carrello per raggiungere il livello più alto della scaffalatura.

Hai spuntato tutti i campi elencati?


Bene! Ora hai un’idea di quali impedimenti il tuo carrello dovrà essere in grado di superare e, di conseguenza, sai anche quali abilità deve avere affinché sia un elemento realmente utile alla tua attività.


I modelli di carrello elevatore

Ecco alcuni dei modelli di carrelli elevatori che possono venire incontro alle tue esigenze con prodotti affidabili di Toyota e Cesab oltre alla possibilità di optare per il noleggio piuttosto che per l’acquisto.

  • Carrelli controbilanciati Samicar offre una gamma piuttosto varia di questa tipologia. Si tratta di muletti perfetti per le operazioni di carico/scarico, stoccaggio e trasporto orizzontale di merci. I carrelli controbilanciati possono muoversi agilmente attraverso i corridoi del magazzino e sono facili da usare per i carrellisti. Con un’elevata capacità di sollevamento, possono trasportare carichi, tra i 10 a 150 quintali.

  • Transpallet manuali Per muoversi all’interno di un magazzino non troppo alto, un’alternativa al carrello elevatore sono i carrelli transpallet.

  • Carrelli a carico laterale Così nominati per via della presa posizionata di lato per semplificare le operazioni sulle scaffalature. Sono ideali per le attività di stoccaggio di materiale particolarmente lungo.

  • Elevatori elettrici/stoccatori Comodi per prelievo, deposito e per il commissionamento occasionale. Gli elevatori elettrici possono sollevare per anche altezze considerevoli e funzionano tanto sui tragitti brevi, con operatore a terra, quanto sui lunghi con uomo a bordo.

  • Carrelli Elevatori Retrattili Chi sceglie il carrello elevatore retrattile in genere svolge attività stoccaggio all’interno del magazzino. Questo tipo di muletto si differenzia per l’agilità. Infatti grazie alla loro capacità di allargare o stringere il carro riescono a muoversi in stretti corridoi.

  • Carrelli Commissionatori Ideali per magazzini di grande altezza, la particolarità di questi carrelli è che oltre al carico, possono sollevare l’uomo che potrà, in questo modo, caricare o riporre manualmente l’oggetto sugli scaffali.

Puoi trovare il modello che cerchi guardando nella nostra pagina prodotti.

Ma per avere una guida professionale anche nella scelta del carrello elevatore per la tua attività, ti invitiamo a contattarci.

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti